Anche su Shirt Avenue c’è il sole

Anche su Shirt Avenue c’è il sole

Anche la parte di Milano Unica dedicata ai produttori di tessuti in cotone ha vissuto tre giorni di ottimo movimento: interesse dei compratori, ottime proposte degli espositori, un anticipo che sembra dare soddisfazione a entrambe le parti.

Siamo contenti della scelta di anticipare la manifestazione – afferma Francesco Novaretti, direttore commerciale della Tessitura Monti – perché riteniamo che, per quanto faticoso sia necessario rispondere alle esigenze dei clienti. Già in questi giorni di fiera abbiamo registrato il plauso di molti brand, ovviamente saranno solo le prossime settimane che ci daranno effettiva risposta all’opportunità di questa scelta. Di sicuro c’è che questo anticipo riequilibra il gap temporale con la presentazione della collezione A/I”.

Ottimo flusso anche nello stand del Gruppo Albini, che arriva a Milano Unica forte di un investimento di dieci milioni nel biennio per il rinnovamento di macchinari. “E’ inutile negare che siamo in un momento ancora difficile per il settore tessile – afferma il management del Gruppo in occasione di Milano Unica – ma il Gruppo Albini chiude il semestre con risultati in lieve crescita rispetto all’anno precedente”. Gli aumenti sono addirittura a doppia cifra in alcune aree geografiche come gli Stati Uniti, dove è appena stato realizzato un ampliamento importante degli uffici di New York, e di mercato, come Albini Donna e la divisione filati. Crescita a due cifre anche per la divisone filati (I Cotoni di Albini S.p.a) dopo la riorganizzazione strategica realizzata nel corso del 2016 coerentemente con la politica aziendale di curare la qualità e la componente innovativa delle materie prime. Obiettivo della riorganizzazione è rendere la produzione più flessibile e veloce per poter rispondere meglio alle richieste del mercato sempre più orientato a prodotti qualificati e diversificati, lotti di produzione più piccoli e lead time ridotti. I risultati di questi primi mesi del 2017, che rappresenta per il Gruppo Albini il 141° anno di attività industriale, sono quindi da considerare moderatamente positivi e resi possibili dalle scelte strategiche intraprese nel corso degli anni sempre con una visione di lungo periodo, come il controllo diretto dell’intera filiera produttiva. Il controllo diretto della produzione, dalle materie prime al tessuto finito, costituisce un’unicità nel settore tessile per camiceria e consente di poter tracciare e controllare ogni passaggio produttivo garantendo qualità di prodotto, servizio e risposta veloce.

“Cambiamenti di lungo periodo stanno specificamente avvenendo nel mondo della moda e dei consumi di abbigliamento – spiega il presidente del Gruppo Albini, Silvio Albini – i modelli distributivi tradizionali sono duramente colpiti dalla crescita delle vendite online, dai gusti imprevedibili delle nuove generazioni e dalla concorrenza di consumi e stili di vita alternativi all’abbigliamento. In questo scenario incerto e imprevedibile il nostro Gruppo resiste e si sviluppa grazie alla presenza internazionale, all’ampiezza, varietà e qualificazione altissima dei Clienti, alla ricchezza della nostra proposta e alla diversificazione verso nuovi segmenti di attività che stanno dando ottime soddisfazioni, come la crescita della Collezione Albini Donna”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

agosto 2017
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
31 luglio 2017 1 agosto 2017 2 agosto 2017 3 agosto 2017 4 agosto 2017 5 agosto 2017 6 agosto 2017
7 agosto 2017 8 agosto 2017 9 agosto 2017 10 agosto 2017 11 agosto 2017 12 agosto 2017 13 agosto 2017
14 agosto 2017 15 agosto 2017 16 agosto 2017 17 agosto 2017 18 agosto 2017 19 agosto 2017 20 agosto 2017
21 agosto 2017 22 agosto 2017 23 agosto 2017 24 agosto 2017 25 agosto 2017 26 agosto 2017 27 agosto 2017
28 agosto 2017 29 agosto 2017 30 agosto 2017 31 agosto 2017 1 settembre 2017 2 settembre 2017 3 settembre 2017