Finanziamenti per il tessile pugliese

Finanziamenti per il tessile pugliese

Ottantaquattro milioni riservati agli investimenti delle imprese nelle aree di Taranto, Brindisi e Lecce. Sono quelli previsti dal Mise attraverso due misure specifiche: l’accordo di programma per Taranto e la riprogrammazione di risorse non utilizzate, più altre nuove, per quelle di Brindisi e Lecce. Le due misure sono affidate al coordinamento del vice ministro Teresa Bellanova.

In particolare è l’accordo per l’area di Brindisi e Lecce che riguarda anche il settore tessile, insieme a quelli del manifatturiero, abbigliamento, calzaturiero, anche se non si può escludere un ampliamento sulla scorta delle nuove vocazioni territoriali (servizi e turismo) emerse in questi anni. La disponibilità è di 43 milioni di riprogrammazione di precedenti stanziamenti più 12 di nuovo budget da risorse nazionali e comunitarie per le aree industriali di crisi non complessa a cui dovrà sommarsi il cofinanziamento regionale per circa 800mila euro.

“In ogni territorio del Paese – commenta il viceministro Bellanova – dobbiamo rafforzare le condizioni per sostenere il momento positivo che come Paese registriamo. A maggior ragione se, come in questo caso, esistono dotazioni di risorse stanziate e mai utilizzate, per le quali siamo impegnati con grande determinazione ad evitare la perenzione. Le risorse – prosegue – hanno come obiettivo investimenti produttivi per le aree colpite da crisi industriale e di sistema. Si tratta di immaginare un percorso condiviso con l’istituzione regionale e, a cascata, con i territori, volto ad attivare e a rafforzare processi di innovazione digitale e di internazionalizzazione in modo da sostenere un programma di recupero occupazionale. D’altra parte – conclude il viceministro Bellanova – anche in settori considerati maturi, come, ad esempio, il tessile, l’abbigliamento e il calzaturiero, che nel Salento hanno vissuto una crisi fortissima, si registra la vitalità e la nascita di imprese che non si sono arrese ma, anzi, sono state capaci di riorganizzarsi e riposizionarsi e che ora, se sostenute adeguatamente proprio in questa dinamica, possono svilupparsi ulteriormente”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

dicembre 2017
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
27 novembre 2017 28 novembre 2017 29 novembre 2017 30 novembre 2017 1 dicembre 2017 2 dicembre 2017 3 dicembre 2017
4 dicembre 2017 5 dicembre 2017 6 dicembre 2017 7 dicembre 2017 8 dicembre 2017 9 dicembre 2017 10 dicembre 2017
11 dicembre 2017 12 dicembre 2017 13 dicembre 2017 14 dicembre 2017 15 dicembre 2017 16 dicembre 2017 17 dicembre 2017
18 dicembre 2017 19 dicembre 2017 20 dicembre 2017 21 dicembre 2017 22 dicembre 2017 23 dicembre 2017 24 dicembre 2017
25 dicembre 2017 26 dicembre 2017 27 dicembre 2017 28 dicembre 2017 29 dicembre 2017 30 dicembre 2017 31 dicembre 2017