Lucca, Pistoia e Prato: la congiuntura del 2° trimestre

Lucca, Pistoia e Prato: la congiuntura del 2° trimestre

Qualche nube sulla congiuntura industriale del secondo trimestre 2017 secondo le rilevazioni del Centro Studi di Confindustria Toscana Nord Lucca Pistoia Prato: la produzione industriale dell’area Lucca-Pistoia-Prato ha infatti registrato una variazione nulla (0%) rispetto allo stesso periodo del 2016, in leggero miglioramento rispetto al risultato tendenziale del 1° trimestre (-0,6%).

Coerentemente con quanto avviene a livello nazionale, anche a Lucca, Pistoia e Prato, tra i macrosettori troviamo in crescita l’aggregato della metalmeccanica che ha messo a segno nel 2° trimestre un risultato tendenziale del +2,1%. Il settore della carta e cartotecnica aumenta del +0,7%; cuoio e calzature migliorano del +0,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso; a seguire chimica e plastica che ha conseguito un aumento del +0,5%. Sotto il risultato medio dell’area Lucca Pistoia Prato si sono piazzate le variazioni del settore alimentare (-0,7%), del tessile (-1,2%), e delle lavorazioni di metalli non metalliferi (-1,8%). Ancora negativi i settori del mobile (-7,6%) e dell’abbigliamento e maglieria (-4,4%), dato, quest’ultimo, supportato anche dal forte aumento delle ore di cassa integrazione autorizzate nel settore dall’INPS, su Prato e Pistoia, a partire dalla fine del 2016.

Dal punto di vista dimensionale, nel secondo trimestre 2017 si sono attenuate le differenze di andamento a favore delle aziende più grandi che avevamo registrate sinora: le imprese maggiori (50 addetti e più) hanno, in aggregato, una variazione della produzione del +0,3% mentre quelle tra 10 e 49 addetti, del -0,1%.

Guardando al singolo settore di Prato, la produzione industriale nel secondo trimestre 2017 ha registrato una contrazione del -0,4% rispetto allo stesso periodo del 2016 (quando a gennaio-marzo 2017 era diminuita del -2,2%).

Nel tessile la contrazione a livello di distretto si è portata al -1,2%, un risultato che incorpora il miglioramento della produzione dei filati (-6,6% la variazione tendenziale della produzione del 2° trimestre, da -11,6% del 1°). I tessuti hanno registrato una piccola variazione positiva della produzione rispetto al secondo trimestre 2016 (+0,3%), mentre le lavorazioni conto terzi tessili si sono attestate al -0,7%.
Ancora contrazione per la produzione nel settore abbigliamento e maglieria, a -5,3%. Prosegue il ciclo positivo della metalmeccanica che, espressa anche dai produttori di macchine per l’industria tessile, ha messo a segno un aumento pari a +11,5%.
Positivo l’andamento di tutti gli altri settori manifatturieri (+2,5%).

“Per Prato come a livello nazionale i ‘segni più’ nella produzione industriale si vedono soprattutto nei settori della meccanica, grazie al traino dei maggiori investimenti in beni strumentali – commenta il vicepresidente di Confindustria Toscana Nord Andrea Tempestini (nella foto) Il caso del meccanotessile è eloquente e testimonia della vitalità di questo nostro importante gruppo di imprese. Negli altri settori la situazione è per adesso meno dinamica con i produttori di tessuti che stanno comunque confermando i livelli produttivi dello scorso anno mentre per i produttori di filati la contrazione sul 2016, dopo anni di variazioni positive, è ancora legata al recente cambiamento delle tendenze moda, meno attente ai filati fantasia. La maggior parte del segno ‘meno’ per la produzione industriale di Prato in questa fase deriva però principalmente dalla battuta di arresto dell’abbigliamento. Una spiegazione tecnica sta nel fatto che l’anticipo del caldo ha inciso sulla domanda di capi primaverili e fatto slittare in avanti la produzione del pronto/programmato per l’autunno/inverno. Vedremo nei prossimi trimestri. In ogni caso il nostro sistema industriale tiene e anche le recenti fiere tessili – Pitti Filati, Milano Unica – hanno dato segnali confortanti”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

agosto 2017
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
31 luglio 2017 1 agosto 2017 2 agosto 2017 3 agosto 2017 4 agosto 2017 5 agosto 2017 6 agosto 2017
7 agosto 2017 8 agosto 2017 9 agosto 2017 10 agosto 2017 11 agosto 2017 12 agosto 2017 13 agosto 2017
14 agosto 2017 15 agosto 2017 16 agosto 2017 17 agosto 2017 18 agosto 2017 19 agosto 2017 20 agosto 2017
21 agosto 2017 22 agosto 2017 23 agosto 2017 24 agosto 2017 25 agosto 2017 26 agosto 2017 27 agosto 2017
28 agosto 2017 29 agosto 2017 30 agosto 2017 31 agosto 2017 1 settembre 2017 2 settembre 2017 3 settembre 2017