Milano Unica, arriverà l’anticipo?

Milano Unica, arriverà l’anticipo?

“Sì, speriamo”, “Magari, ma la vedo dura”, “No, non abbiamo tempo per preparare le collezioni”, “Più svantaggi che vantaggi”. Le risposte alla domanda “Come vedrebbe l’anticipo a dicembre o gennaio di Milano Unica con le collezioni estive?” sono le più disparate ma, di certo, il fronte per uno spostamento della fiera è meno compatto rispetto a quando fu deciso di passare da settembre a luglio per l’invernale.

Oggi pomeriggio, praticamente a chiusura della fiera, si riunirà il consiglio guidato dal presidente Botto Poala per fare il punto e il bilancio su questa edizione. All’ordine del giorno non c’è un punto che riguardi direttamente l’anticipo ma il tema finirà di sicuro sul tavolo e inizierà un primo lavoro di valutazione: sono comunque escluse decisioni di ogni tipo.

Tra gli espositori i pareri sono discordi, ecco una breve carrellata:

“In linea di massima siamo tendenzialmente favorevoli ma sarebbe impegnativo e complicato perchè si accorciano troppo i tempi tra lo studio della collezione e la produzione” (Silvio Botto Poala di Botto Giuseppe).

“Per principio sono favorevole, ma trovare una data è quasi impossibile perchè in Italia a dicembre in prossimità del Natale tutto di ferma e a gennaio ci sono sfilate e Pitti Uomo” (Marco Taiana di Taiana).

“Dicembre è troppo presto e a gennaio ci sono le sfilate. Più contrario che favorevole” (Sandro Ciardi di Dinamo).

“Speriamo che venga anticipata e distanziata da Première Vision. Noi siamo tornati con l’estivo proprio perchè l’anticipo di luglio è andato benissimo, la tempistica di produzione non ci preoccupa perchè comunque noi abbiamo già preso un indirizzo che va verso una realizzazione continua della collezione. E lo spostamento delle date aiuta gli atelier” (Francesco Bellucci del Lanificio Bellucci).

“Stavolta, rispetto a luglio dove nonostante qualcosa ancora da aggiustare la scelta è stata positiva, vedo più svantaggi che vantaggi. E’ vero che il mondo viaggia in direzione dell’anticipo ma il tema è molto complesso” (Luca Belenghi, di Tessitura Monti).

“Milano Unica di febbraio arriva tardi ed è troppo vicina a Première Vision. L’esperimento dell’anticipo, magari nella prima settimana di gennaio va assolutamente fatto” (Stefano Bellandi di Ricciarini).

Altri hanno espresso perplessità soprattutto per tempistica di preparazione della collezione e spazi liberi nel calendario: i dati oggettivi sono che l’inizio di dicembre sarebbe troppo presto per chi deve elaborare le collezioni e troppo vicino alla fiera di luglio, che a metà dicembre c’è Blossom Première Vision, che dopo il 20 dicembre e fino all’Epifania l’Italia si ferma e che quando si riattiva arriva il trittico di Pitti Immagine, la Settimana della Moda a Milano e le varie fiere del tessile, a iniziare dalla London Textile Fair.

Non si tratterà quindi solo di valutare la volontà di cambiare ma anche le possibilità: difficilmente arriverà una decisione in tempi brevi.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

novembre 2018
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 ottobre 2018 30 ottobre 2018 31 ottobre 2018 1 novembre 2018 2 novembre 2018 3 novembre 2018 4 novembre 2018
5 novembre 2018 6 novembre 2018 7 novembre 2018 8 novembre 2018 9 novembre 2018 10 novembre 2018 11 novembre 2018
12 novembre 2018 13 novembre 2018 14 novembre 2018 15 novembre 2018 16 novembre 2018 17 novembre 2018 18 novembre 2018
19 novembre 2018 20 novembre 2018 21 novembre 2018 22 novembre 2018 23 novembre 2018 24 novembre 2018 25 novembre 2018
26 novembre 2018 27 novembre 2018 28 novembre 2018 29 novembre 2018 30 novembre 2018 1 dicembre 2018 2 dicembre 2018