Parola d’ordine: sostenibilità

Il secondo giorno di Milano Unica è iniziato sulla falsariga del primo: affluenza discreta, molti clienti importanti e volti storici della moda, da Nino Cerruti a Brunello Cucinelli. Sicuramente non è un’edizione ‘normale’ per il Gruppo Albini, presente con tutti i suoi cinque marchi (Albini 1876, Albini, donna, Thomas Mason, David & John Anderson e Albiate 1830) e impegnato ieri sera nella commemorazione di Silvio Albini, con un brindisi collettivo tra centinaia di invitati e un regalo speciale fatto da Milano Unica all’azienda, un ‘muro’ colorato sul quale tutti gli ospiti hanno potuto lasciare una frase di saluto o condoglianze (nella gallery alcuni momenti della serata).

Agli stand invece in mostra le collezioni ma anche la nuova app per avere la camicia su misura perfetta. Il 2017 si è chiuso con 149,5 milioni di fatturato rispetto ai 147,2 del 2016  e al risultato hanno contribuito le due società I Cotoni di Albini Spa e Albini Energia che hanno registrato incrementi a due cifre. Bene anche il fronte sostenibilità, con una media dei risparmi annuali di 2.300 Tep, 8 milioni di Kwh elettrici, 6.000 tonnellate di Co2, 46.000 m³ di acqua e 1,3 milioni di metano. “Fabric Butler” è invece la prima app per farsi realizzare la camicia su misura scegliendo i tessuti preferiti tra le collezioni Albini e inviando direttamente l’ordine al proprio sarto di fiducia o a quello più vicino, individuato grazie al “sarto locator”.

La novità principale allo stand di Botto Giuseppe invece guarda all’active wear, con la linea Zero, caratterizzata da tessuti in lana accoppiati a membrane iper tecniche per tessuti altamente performanti in ambito urbano (in primo piano nella foto con i manichini). Sostenibilità ancora al centro dell’attenzione con i tessuti Naturalis Fibra, creati da filati mulesing free prodotti nello stabilimento di Tarcento in Friuli, che utilizza solo energie sostenibili.

Sono ispirati alla figura di Bruno Munari i tessuti di Reda, con lo slogan “La Fantasia è una scienza esatta”: il marchio racconta le collezioni attraverso quattro storie differenti e quattro moodboard che le accompagnano, ovvero Il Gioco (Playground), La Leggerezza (Lightness),
Grisaglie (Grisaille), Eravamo Futuristi (We were Futurists).

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

febbraio 2018
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 gennaio 2018 30 gennaio 2018

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Munich Fabric Start
31 gennaio 2018

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Munich Fabric Start
1 febbraio 2018

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Munich Fabric Start
2 febbraio 2018

Categoria: GeneralMomad Metropolis

Momad Metropolis
3 febbraio 2018

Categoria: GeneralMomad Metropolis

Momad Metropolis
4 febbraio 2018

Categoria: GeneralMomad Metropolis

Momad Metropolis
5 febbraio 2018 6 febbraio 2018

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
7 febbraio 2018

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
8 febbraio 2018

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
9 febbraio 2018 10 febbraio 2018 11 febbraio 2018
12 febbraio 2018 13 febbraio 2018

Categoria: GeneralPremière Vision Paris

Première Vision Paris
14 febbraio 2018

Categoria: GeneralPremière Vision Paris

Première Vision Paris
15 febbraio 2018

Categoria: GeneralPremière Vision Paris

Première Vision Paris
16 febbraio 2018 17 febbraio 2018 18 febbraio 2018
19 febbraio 2018 20 febbraio 2018 21 febbraio 2018 22 febbraio 2018 23 febbraio 2018 24 febbraio 2018 25 febbraio 2018
26 febbraio 2018 27 febbraio 2018 28 febbraio 2018 1 marzo 2018 2 marzo 2018

Categoria: GeneralMomad Shoes

Momad Shoes
3 marzo 2018

Categoria: GeneralMomad Shoes

Momad Shoes
4 marzo 2018

Categoria: GeneralMomad Shoes

Momad Shoes