pvparis_728x90_febbraio17


Pitti Uomo: ricordi, impegni, rinvii

Pitti Uomo: ricordi, impegni, rinvii

Non poteva che andare a Franca Sozzani il primo pensiero della cerimonia inaugurale di Pitti Uomo numero 91, questa mattina nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio. “Vogliamo ricordare quanto ha fatto per la moda italiana e anche per questa città” ha detto il sindaco Dario Nardella della direttrice di Vogue Italia, prima di ribadire come anche questa edizione, piena di novità, rinnovi il ruolo Firenze tra le grandi capitali della moda nel mondo.

“Abbiamo in fiera più di 700 marchi: il meglio del Made in Italy, ma anche marchi da ogni parte del mondo – ha commentato il presidente di Pitti Immagine, Gaetano Marzotto – numeri che sono sempre in crescita, quindi siamo molto soddisfatti, e ringraziamo i nostri espositori, imprenditori che con coraggio rinnovano i propri prodotti e i propri sforzi, anche in un’età di grande incertezza come quello attuale, dove lo scenario politico-economico dipenderà dalle elezioni in Francia e Germania, e forse anche in Italia ma speriamo di no. La moda italiana ha bisogno di stabilità. Dateci un po’ di serenità, meno burocrazia, meno tasse, più competitività del sistema all’esterno e più investimenti in istruzione. È drammatico che in Italia il 40% giovani sia senza un lavoro: qui a Pitti, nel nostro piccolo, abbiamo varato tantissime iniziative per i giovani”.

Se Firenze rinnova il suo ruolo tra le capitali della moda, è significativo anche il patto con Milano annunciato da Nardella: “Nella moda dobbiamo fare sistema e il compito della politica è stare al fianco degli imprenditori, valorizzandone il lavoro e i marchi”. Per questo il 29 dicembre scorso Nardella ha incontrato il sindaco Beppe Sala con l’obiettivo “di realizzare un vero e proprio patto tra Firenze e Milano – ha concluso Nardella – nel rispetto delle vocazioni delle due città, ma allo stesso tempo lavorare insieme nell’interesse della moda, in particolare quella italiana. Per raggiungere degli obiettivi è però necessario investire anche nella formazione, semplificare la vita agli imprenditori e realizzare le infrastrutture necessarie”.

Una buona notizia viene in questo senso dal presidente dell’Ice, Michele Scannavini: nel 2017 le risorse pubbliche per sostenere l’export di settore aumenteranno del 45% rispetto al 2016. Il presidente di Ice, che sostiene la presenza di 2180 fra buyer e giornalisti stranieri a questa edizione di Pitti, ha ricordato che “il successo con cui si apre questa edizione di Pitti Uomo è frutto in larga parte della consolidata collaborazione fra Ice, Pitti Immagine e il Centro di Firenze per la Moda Italiana. “Pitti è una manifestazione di assoluto rilievo che conferma il primato dell’Italia nel panorama della moda mondiale – ha detto Scannavini – A sottolineare l’importanza strategica del settore per il nostro export, affiancheremo alle tradizionali forme di promozione un nuovo approccio basato sulla multicanalità e l’e-commerce, con l’obiettivo di colmare il ritardo accumulato in questo campo dalle nostre imprese rispetto ai loro competitor”.

Il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda ha confermato l’impegno del Governo a sostenere il settore con 35 milioni di euro.

A proposito di infrastrutture, slittano al 2018 gli interventi sulla Fortezza Da Basso, sede della manifestazione.

E’ poi soffiato anche a Palazzo Vecchio il vento della protesta dei lavoratori del settore tessile: Claudio Marenzi, presidente di Sistema Moda Italia, ha infatti chiesto aiuto ai sindacati per arrivare al rinnovo del contratto nazionale di settore: “Faccio un appello alla parte sindacale di seguirci e fare squadra insieme per il futuro del settore – ha detto Marenzi – Ci sono aziende che vanno bene, ma chi sta a monte della filiera fa fatica e in questo momento non può permettersi aumenti salariali. La nostra idea di non dare aumenti salariali ante previsioni di inflazione è un concetto già chiarito e accettato da altre federazioni, come nella metalmeccanica”.
Adesso…spostiamoci tra gli stand.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

gennaio 2017
L M M G V S D
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10

Categoria: GeneralHeimtextil

Categoria: GeneralPitti Uomo

11

Categoria: GeneralHeimtextil

Categoria: GeneralPitti Uomo

Categoria: GeneralThe London Textile Fair

12

Categoria: GeneralHeimtextil

Categoria: GeneralPitti Uomo

Categoria: GeneralThe London Textile Fair

13

Categoria: GeneralHeimtextil

Categoria: GeneralPitti Uomo

14 15
16 17 18 19

Categoria: GeneralPitti Bimbo

20

Categoria: GeneralPitti Bimbo

21

Categoria: GeneralPitti Bimbo

Categoria: GeneralInterfilière

22

Categoria: GeneralInterfilière

23

Categoria: GeneralInterfilière

24 25

Categoria: GeneralPitti Filati

26

Categoria: GeneralPitti Filati

27

Categoria: GeneralPitti Filati

28 29
30 31

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

1

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Categoria: GeneralMilano Unica

2

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Categoria: GeneralMilano Unica

3

Categoria: GeneralMilano Unica

4 5