PVP non si arrende alla crisi. Anzi…

PVP non si arrende alla crisi. Anzi…

Secondo giorno di salone al Parc des Expositions di Parigi per una Première Vision ancora più viva del debutto di ieri, un giorno nel quale non è purtroppo mancato l’ennesimo e per fortuna breve allarme terrorismo, con i treni in uscita dall’aeroporto Charles de Gaulle (a un tiro di schioppo dalla fiera) fermati, le scale mobili bloccate e espositori e visitatori diretti a PV costretti per qualche decina di minuti a ricorrere a autobus e taxi per raggiungere il centro espositivo. Un disagio limitato che non ha avuto ripercussioni, permettendo un’affluenza discreta, migliorata oggi, almeno a giudicare dalle prime cinque ore di apertura. A beneficiarne per prime le aziende più vicine agli ingressi, mentre quelle più all’interno dei padiglioni hanno dovuto attendere che lo ‘sciame’ di clienti e visitatori si disperdesse nei mille rivoli della struttura.

Miroglio300Tre le possibilità di “intercettarli” per Miroglio Textile, che a questa edizione di Première Vision è arrivata con il brand abituale ma anche con due novità nate nel cuore del distretto di Como, T-Brand (dove la T sta per Textile) e Movimenti. Miroglio ha portato la sua linea rivolta ai grandi player italiani e internazionali che segue gli elementi della natura: acqua, terra, aria e fuoco. Stampa digitale sostenuta da grande creatività nel pieno rispetti dello stile dell’azienda. “Questa peculiarità – dice il nuovo direttore marketing Michele Filipponi (nella foto a lato) – ci permette di avere tempi brevi che bene si adattano alle nuove necessità fieristiche, con le date anticipate. Anche se noi siamo abituati a seguire i singoli clienti con collezioni che hanno articoli nuovi anche ogni quindici giorni”.

A poca distanza lo stand di Movimenti, al debutto assoluto sul mercato: “Abbiamo pensato di rivolgerci anche ad un segmento che finora non abbiamo seguito – continua Filipponi – e così, affidandoci a aziende della filiera di Como, abbiamo creato questa linea di alto di gamma, con tinto filo e jaquard che seppur giovane è già stata scelta per alcuni abiti che sfileranno alle prossime passerelle milanesi. Abbiamo raccolto le indicazioni del mercato, che ci dicono che a crescere sono soprattutto la fascia alta e quella delle grandi catene, dove già siamo presenti da sempre. T-Brand, anche questa basata sulla filiera comasca e per la prima volta alle fiere, invece si colloca nel mezzo a queste due fasce, per intercettare anche una clientela che si pone a metà tra gli altri due canali”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

giugno 2017
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 maggio 2017 30 maggio 2017 31 maggio 2017 1 giugno 2017 2 giugno 2017 3 giugno 2017 4 giugno 2017
5 giugno 2017 6 giugno 2017 7 giugno 2017 8 giugno 2017 9 giugno 2017 10 giugno 2017 11 giugno 2017
12 giugno 2017 13 giugno 2017 14 giugno 2017 15 giugno 2017 16 giugno 2017 17 giugno 2017 18 giugno 2017
19 giugno 2017 20 giugno 2017

Categoria: GeneralTechtextil NA, Texprocess Americas e Jec

Techtextil NA, Texprocess Americas e Jec
21 giugno 2017

Categoria: GeneralTechtextil NA, Texprocess Americas e Jec

Techtextil NA, Texprocess Americas e Jec
22 giugno 2017

Categoria: GeneralTechtextil NA, Texprocess Americas e Jec

Techtextil NA, Texprocess Americas e Jec
23 giugno 2017 24 giugno 2017 25 giugno 2017
26 giugno 2017 27 giugno 2017 28 giugno 2017

Categoria: GeneralPitti Immagine Filati

Pitti Immagine Filati
29 giugno 2017

Categoria: GeneralPitti Immagine Filati

Pitti Immagine Filati
30 giugno 2017

Categoria: GeneralPitti Immagine Filati

Pitti Immagine Filati
1 luglio 2017 2 luglio 2017