Chen Dapeng
Vi racconto la moda italiana in Cina

Chen Dapeng <br> Vi racconto la moda italiana in Cina

Chen dapengParlare di ritorno alla normalità è sicuramente prematuro ma l’Asia, e la Cina in particolare, stanno vivendo un post-lockdown sicuramente dinamico, con negozi riaperti e fiere organizzate in più città, a partire da Shenzhen.

A raccontare a La Spola questa ripartenza è Chen Dapeng, presidente dell’associazione cinese dei produttori di abbigliamento e direttore di Chic, il salone che si è appena tenuto a Shenzhen, prima del ritorno a settembre a Shanghai.

Come sta recuperando il mercato cinese dopo il Covid-19? Ci sono differenze regionali? È concentrato su metropoli come Shanghai o Shenzhen?
Con l’effettiva prevenzione e il controllo del Covid-19 in Cina la fiducia dei consumatori continua a crescere e la ripresa del mercato è in costante accelerazione. Secondo l’Ufficio Nazionale delle Statistiche, dal secondo trimestre, il declino del mercato dell’abbigliamento cinese è rallentato per tre mesi consecutivi. In particolare le vendite al dettaglio di merci a giugno si sono avvicinate al livello dello stesso mese dell’anno precedente. Credo che il mercato vedrà presto un punto di crescita quando il lavoro di prevenzione e controllo dell’epidemia sarà ulteriormente rafforzato. Allo stesso tempo, beneficiando della risposta rapida delle imprese, dello sviluppo dell’e-commerce e dei servizi di consegna espressa in tutto il paese, il recupero generale del mercato dell’abbigliamento in Cina è diventato evidente. La ripresa dei consumi nelle città, nei paesi e nei villaggi ha generalmente tenuto il passo, il che riflette pienamente la resilienza e la vitalità del mercato cinese.

La situazione pandemica ha guidato in modo massiccio lo sviluppo di soluzioni digitali in tutto il mondo, come fiere virtuali, e-commerce, ecc. Quale impatto ha avuto per Chic Shenzhen e Chic Shanghai?
Il doppio binario “fisico e digitale” ha garantito il successo di Chic a Shenzhen. Avevamo già provato con successo a realizzare una nuovissima fiera digitale, Chic Online, ad aprile. Alla fiera di Shenzhen, la versione digitale ha esteso nuove funzionalità e offerto più contenuti. A Shanghai continueremo a seguire il doppio binario e rafforzeremo entrambe le parti per creare nuove connessioni e opportunità commerciali.

Chic è cresciuto molto negli ultimi anni, quanto tempo ci vorrà per tornare al livello del 2019?
Chic è il luogo più importante per la comunità della moda per scoprire nuovi prodotti, aumentare la distribuzione e scambiare idee. Il feedback di tutti i partecipanti a Shenzhen è estremamente positivo. Le cifre finali sono di 42.374 visitatori anche se questa è stata la prima volta in quella città. Nel frattempo l’industria della moda e il mercato al dettaglio si stanno gradualmente riprendendo in Cina. Quindi pensiamo che non ci vorrà troppo tempo.

Come vede la posizione dei marchi di moda italiani nel mercato cinese, il segmento del lusso da un lato e i marchi commerciali dall’altro?
Sono una parte importante del mercato dell’abbigliamento cinese, in particolare nel mercato di fascia medio-alta. Ciò è particolarmente evidente in termini di marchi di lusso, che hanno un posizionamento di fascia alta e sono ricchi di patrimonio culturale. Come i marchi francesi, appartengono al “primo livello” dell’industria della moda. La maggior parte di questi marchi di lusso sono entrati in Cina dall’inizio della riforma e dell’apertura della Cina e sono stati conosciuti e riconosciuti, diventando scelte importanti per il mercato di fascia alta. Rispetto ai marchi di lusso, anche se molti marchi commerciali italiani non hanno una storia così lunga e sono meno conosciuti, sono anche favoriti dai consumatori della classe media cinese grazie al loro design alla moda, alla lavorazione sofisticata e al rapporto prezzo-prestazioni. Certo, alcuni marchi devono testare il mercato cinese a causa della loro bassa popolarità, hanno bisogno di procedere per tentativi e di fare sforzi per adattarsi al nostro mercato.

Qual è il fattore che determina il successo in Cina?
Molti marchi italiani sono ben riconosciuti dai consumatori cinesi, per la qualità e il genio della moda, oltre al miglioramento dei dettagli e all’innovazione incessante nell’artigianato. Nei decenni di sviluppo i marchi italiani hanno prestato grande attenzione alla completa integrazione e cooperazione con l’industria cinese dell’abbigliamento in termini di produzione, a monte e a valle, e persino all’ecologia. Infine c’è stata la promozione del mercato che ha dato slancio allo sviluppo di marchi italiani. Ice Agenzia ha svolto un ruolo significativo in questo aspetto aiutando i marchi ad esporre alle fiere, incluso Chic.

I marchi italiani si sono uniti a CHIC sin dal suo inizio nei primi anni ’90. Che ruolo gioca Chic in questo contesto?
Sono a Chic al 1993 e allora la maggior parte dei cinesi sapeva poco dei marchi di moda internazionali. Hanno visto la fantastica sfilata di moda di stilisti come Valentino, Gianfranco Ferré e Pierre Cardin durante il Gala di apertura di Chic al Temple of Heaven. Attraverso Chic la moda italiana è diventata molto famosa in Cina. La moda è diventata uno dei riferimenti più frequenti per la maggior parte dei cinesi quando parliamo dell’Italia. Molte aziende italiane hanno trovato i loro partner cinesi, o hanno costituito società di joint venture, hanno trovato agenti che aiutano a sviluppare il mercato cinese, hanno trovato fabbriche o hanno persino ricevuto ordini da acquirenti cinesi tramite Chic.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

novembre 2020
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
26 Ottobre 2020 27 Ottobre 2020 28 Ottobre 2020 29 Ottobre 2020 30 Ottobre 2020 31 Ottobre 2020 1 Novembre 2020
2 Novembre 2020 3 Novembre 2020 4 Novembre 2020 5 Novembre 2020 6 Novembre 2020 7 Novembre 2020 8 Novembre 2020
9 Novembre 2020 10 Novembre 2020 11 Novembre 2020 12 Novembre 2020 13 Novembre 2020 14 Novembre 2020 15 Novembre 2020
16 Novembre 2020 17 Novembre 2020 18 Novembre 2020 19 Novembre 2020 20 Novembre 2020 21 Novembre 2020 22 Novembre 2020
23 Novembre 2020 24 Novembre 2020

Categoria: GeneralDenim by Première Vision

Denim by Première Vision
25 Novembre 2020

Categoria: GeneralDenim by Première Vision

Denim by Première Vision
26 Novembre 2020 27 Novembre 2020 28 Novembre 2020 29 Novembre 2020
30 Novembre 2020 1 Dicembre 2020 2 Dicembre 2020 3 Dicembre 2020 4 Dicembre 2020 5 Dicembre 2020 6 Dicembre 2020