• Prima MU: le precollezioni…all’italiana

    Prima MU: le precollezioni…all’italiana0

    Milano risponde a Parigi, anzi in realtà in materia di presentazione delle precollezioni l’Italia è stata pioniera e inaugura domani la seconda edizione della manifestazione voluta da Milano Unica, Prima MU. Precollezioni di tessili-accessori di alta gamma per l’A/I 2017-18 per la donna e per l’uomo, dunque, in scena domani e dopodomani nel Pad 3

  • Piero Forza Giovane ci riprova <br> sabato altra parata

    Piero Forza Giovane ci riprova
    sabato altra parata
    0

    Dopo il primo tentativo, andato parzialmente a segno in occasione del Salone del Mobile, Piero Forza Giovane ci riprova con la seconda parata Forza Giovane e Passamani in difesa del Made in Italy. L’autodefinito “pensatore guerriero armato di parole” esporrà i vessilli arricchiti con le storiche lavorazioni delle sue aziende, distribuendo brochure per dare e comunicare all’opinione

  • PrimaMU: quasi un raddoppio

    PrimaMU: quasi un raddoppio0

    Si è conclusa con successo la campagna adesioni della seconda edizione di PRIMA MU che ha raggiunto la quota di 121 espositori italiani ed esteri. La prima edizione aveva accolto 66 espositori italiani ed era stata visitata da 706 aziende per 1.580 operatori altamente selezionati. “In qualità di apripista di una iniziativa “ardita” e intelligente

  • L’etica del Made in Italy secondo Cna Federmoda

    L’etica del Made in Italy secondo Cna Federmoda0

    Terzo appuntamento con i valori del made in Italy sostenuti da Cna Federmoda con Cucire, Tramare, Ordire, Tessere, Formare, Etica, che per il 2016 si terrà a Carpi il 20 e 21 aprile. La due giorni di dibattito vuol rinnovare il confronto sul valore che la manifattura e il saper fare hanno in Italia; un valore non

  • Russia, il made in Italy va meno peggio degli altri

    Russia, il made in Italy va meno peggio degli altri0

    Il mercato russo non è più quello di un tempo a causa della nota situazione economica e geopolitica che ha fatto crollare nel 2015 le importazioni di beni più o meno lussuosi. L’Italia, tuttavia, se la cava meglio di molti altri paesi, tanto da far aumentare, seppur leggermente, la sua quota di mercato. Questo afferma

  • IFFG: il mercato cinese crescerà del 25%

    IFFG: il mercato cinese crescerà del 25%0

    Secondo i dati del gruppo di distribuzione cinese IFFG, dopo l’aumento record del 32% nel 2015, la moda italiana donna potrebbe crescere ancora nel 2016, di circa il 25%, soprattutto nel comparto del middle luxury grazie a una forte richiesta di capi di qualità ma a prezzo accessibile. Cambia dunque la tendenza dei compratori cinesi:

  • Il premio Leonardo a Gildo Zegna

    Il premio Leonardo a Gildo Zegna0

    Per aver contribuito in modo significativo ad affermare e consolidare il Made in Italy nel mondo è la motivazione del Premio Leonardo a Gildo Zegna, amministratore delegato del Gruppo Zegna, che l’ha ricevuto dalle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, del presidente di Confindustria Giorgio

  • A CPM torna il meglio del fashion italiano

    A CPM torna il meglio del fashion italiano0

    E’ iniziata la 26′ edizione di Collection Première Moscow ed anche stavolta è presente la piattaforma “Italian Fashion”, curata da Ente Moda Italia. La crisi economica e politica della Russia non ha quindi fermato gli investimenti in quel particolare mercato e così a CPM, in programma fino al 26 al Krasnaja Presnja Expocentr di Mosca, saranno 142 le

  • La Cina chiama e IFF risponde

    La Cina chiama e IFF risponde0

    La domanda cinese di moda italiana per donna è aumentata del 32% nel 2015 e la richiesta non è solo per i capi griffati, ma per l’intera produzione medio/alta italiana. La Cina offre un mercato potenziale di 300 milioni di cinesi benestanti, al riparo dalle turbolenze finanziarie delle borse locali e a questo mercato si

  • Il Made in Italy in Cina con Unimpresa

    Il Made in Italy in Cina con Unimpresa0

    E’ stata inaugurata il 27 gennaio la prima “commercity” cinese per il Made in Italy, si trova a Wuhan, una delle più importanti città della Cina centrale (nella provincia del Hubei) con oltre 9 milioni di abitanti. Questa prima piattaforma d’affari, dedicata al trading del Made in Italy di qualità, è stata fortemente voluta dalla


Video

Eventi

luglio 2020
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 Giugno 2020 30 Giugno 2020 1 Luglio 2020 2 Luglio 2020 3 Luglio 2020 4 Luglio 2020 5 Luglio 2020
6 Luglio 2020 7 Luglio 2020 8 Luglio 2020 9 Luglio 2020 10 Luglio 2020 11 Luglio 2020 12 Luglio 2020
13 Luglio 2020 14 Luglio 2020 15 Luglio 2020 16 Luglio 2020 17 Luglio 2020 18 Luglio 2020 19 Luglio 2020
20 Luglio 2020 21 Luglio 2020 22 Luglio 2020 23 Luglio 2020 24 Luglio 2020 25 Luglio 2020 26 Luglio 2020
27 Luglio 2020 28 Luglio 2020 29 Luglio 2020 30 Luglio 2020 31 Luglio 2020 1 Agosto 2020 2 Agosto 2020

SOCUCI300X100