Il sereno su Milano Unica

Il sereno su Milano Unica

Sereno e caldo (ma meno del temuto) fuori, sereno dentro: a Fiera Milano Rho l’atmosfera è quella dei tempi migliori. Sarà perché in effetti al momento le aziende sono piene di ordini, sarà perché la pandemia, che pure manda segnali poco confortanti, è meno agghiacciante rispetto ad un anno fa ma il clima appare disteso.

Il salone italiano del tessile è iniziato sotto buoni auspici ed è un’indicazione positiva per una fiera che torna su tre giorni per dare continuità alla ripresa: i numeri sono ottimi, anche in confronto con il 2019 (soprattutto per calzature e pelletteria, mentre l’abbigliamento ha sofferto di più la pandemia e deve recuperare qualche punto in percentuale), quindi la filiera viaggia con animo sollevato.

“Il mercato sta andando ottimamente, anche se non si capisce perché – ha detto durante la cerimonia inaugurale il presidente di Sistema Moda Italia Sergio Tamborini riferendosi anche ai problemi esistenti, dalla guerra ai costi per l’energia – ma a fine anno vedrete che ci sarà da fare un rapporto tra fatturati e redditività e capiremo che abbiamo lavorato più per volumi che per margine di guadagno”.

Il leader di SMI ha indossato un po’ i panni del pompiere anche quando ha parlato delle difficoltà, condivise con gli altri Paesi europei, nel trovare manodopera, anche per lavori più di base (“anche lo chef più bravo non può lavorare bene se non ha il lavapiatti o il cameriere che serve a tavola il cibo”) ed ha affidato proprio all’Europa il compito di stabilire le regole per garantire una ripartenza vera.

Nella ricerca presentata da Claudia D’Arpizio, Senior Partner di Bain & Company, passato recente, presente e futuro prossimo del sistema moda, con USA e Cina tornati trascinatori dei mercati, con una crescita anche in confronto al 2019, e con la conferma che l’informale sta superando il formale, anche a desso che sono ripresi matrimoni ed eventi.

Il tutto dopo che il presidente di Milano Unica Alessandro Barberis Canonico aveva dato parola, per primo, al ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, atteso dal premier Draghi per altri impegni istituzionali: “Dobbiamo pensare ad una politica che supporti l’offerta – ha detto Giorgetti, che ha citato anche il caso Corneliani come misura di aiuto al settore da parte del governo – e non solo a supporti dettati dai tempi”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

agosto 2022
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
1 Agosto 2022 2 Agosto 2022 3 Agosto 2022 4 Agosto 2022 5 Agosto 2022 6 Agosto 2022 7 Agosto 2022
8 Agosto 2022 9 Agosto 2022 10 Agosto 2022 11 Agosto 2022 12 Agosto 2022 13 Agosto 2022 14 Agosto 2022
15 Agosto 2022 16 Agosto 2022 17 Agosto 2022 18 Agosto 2022 19 Agosto 2022 20 Agosto 2022 21 Agosto 2022
22 Agosto 2022 23 Agosto 2022 24 Agosto 2022 25 Agosto 2022 26 Agosto 2022 27 Agosto 2022 28 Agosto 2022
29 Agosto 2022 30 Agosto 2022 31 Agosto 2022 1 Settembre 2022 2 Settembre 2022 3 Settembre 2022 4 Settembre 2022