Milano Unica e PV, occhi di nuovo sul calendario

Milano Unica e PV, occhi di nuovo sul calendario

Milano ce l’ha fatta, Parigi no. La diversa diffusione del contagio e le decisioni dei governi hanno creato un solco tra i due saloni del tessile: da una parte Milano Unica che con coraggio ha deciso di tornare alla fiera fisica e dall’altra Première Vision che si è dovuta piegare, suo malgrado, alla decisione del governo di limitare gli eventi con molte persone.

Quel che è stato è stato, ora c’è da guardare al 2021, che già in condizioni “normali” sarebbe stato un anno teso, da decifrare, con la concomitanza sia a febbraio che a luglio dei due saloni. Se prima del Covid si poteva ipotizzare anche una prova di forza, con gli espositori usati come carri armati nel Risiko delle fiere, adesso appare più probabile, forse, e auspicabile, certamente, un patto di non belligeranza.

Per questo già da oggi gli organizzatori dei due saloni possono iniziare a mettere sul tavolo le proposte. Ne ipotizziamo alcune, forti anche delle opinioni raccolte tra gli stand milanesi, tra incertezze, perplessità e auspici di chi poi è il vero protagonista della scena, l’espositore.

1. Posizioni invariate. Rimane la concomitanza precisa tra le fiere. Molti dovranno scegliere se andare a Milano o a Parigi, pochi si potranno permettere di fare entrambe le fiere. Sembra la soluzione peggiore, sicuramente per gli espositori e probabilmente per i due saloni, che dovranno mettere in conto numeri più bassi del solito.

2. Date riviste. Con un passo indietro dell’una o dell’altra e un riposizionamento nel calendario in avanti o indietro di una settimana avremmo due saloni a febbraio e due a luglio. Più o meno quello che succede adesso in inverno e qualcosa di nuovo a luglio. Sarebbe un beneficio per i saloni (o almeno un “mal comune, mezzo gaudio”), uno sforzo non indifferente per le aziende.

3. Un salone a stagione. La soluzione estrema e sperata da più di un espositore a Milano Unica sarebbe avere un solo salone a febbraio e uno a luglio, una volta a Milano e una a Parigi o viceversa. In questo caso a rimetterci di più sarebbe Première Vision, gestito da una società, GL Events, il cui fine è organizzare saloni. Quindi in questo caso la variabile più importante da considerare sarebbe quella economica.

Dalla prossima settimana le linee telefoniche tra Milano e Lione, sede di GL, inizieranno ad essere roventi. Il tempo per le decisioni importanti non manca e importante sarà anche monitorare lo sviluppo della pandemia ma è lecito attendersi notizie importanti ben prima della fine del 2020.

1 comment

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

1 Comment

  • Avatar
    ALESSANDRA
    10 Settembre 2020, 15:36

    Il puzzle ben articolato! Gli espositori usati come carri armati nel Risiko, rende bene l’idea! Spero che i "cugini" francesi riescano per una volta a fare un lavoro di squadra

    REPLY

Video

Eventi

febbraio 2021
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
1 Febbraio 2021 2 Febbraio 2021 3 Febbraio 2021 4 Febbraio 2021 5 Febbraio 2021 6 Febbraio 2021 7 Febbraio 2021
8 Febbraio 2021 9 Febbraio 2021 10 Febbraio 2021 11 Febbraio 2021 12 Febbraio 2021 13 Febbraio 2021 14 Febbraio 2021
15 Febbraio 2021 16 Febbraio 2021 17 Febbraio 2021 18 Febbraio 2021 19 Febbraio 2021 20 Febbraio 2021 21 Febbraio 2021
22 Febbraio 2021 23 Febbraio 2021 24 Febbraio 2021 25 Febbraio 2021 26 Febbraio 2021 27 Febbraio 2021 28 Febbraio 2021