Milano Unica: il bilancio
degli espositori

Milano Unica: il bilancio <br> degli espositori

Pressoché unanime il giudizio sull’andamento delle due giornate di Milano Unica: molto bene la prima, oltre le prudenti aspettative della maggioranza degli espositori, più tranquilla la seconda. Ma la valutazione è sostanzialmente positiva, perché se i numeri non sono da capogiro, il livello dei visitatori presenti è stato ottimo: meno gente ma di livello, insomma.

“Alla fine se nello stand c’è meno ressa – commenta Andrea Cavicchi (foto a sinistra), che ha lavorato per lo più nello stand di Archè, l’azienda rilevata ormai quasi due anni fa e che investe soprattutto su un’alta gamma assolutamente green – si lavora meglio e si valorizzano bene le qualità del prodotto. Abbiamo avuto clienti di alto livello, molto interessati e che meritano un’attenta descrizione delle nostre capacità tecniche di lavorazione oltre che delle garanzie di qualità e sostenibilità. Sono titubante sull’appuntamento di Parigi: mancheranno gli orientali, gli italiani li abbiamo incontrati qua, se dobbiamo andare a Parigi per incontrare gli americani, ammesso che siano presenti, va fatta una riflessione attenta sull’opportunità della trasferta. Vedremo: intanto godiamoci i risultati di Milano”.

Neanche Francesco Marini è entusiasta del primo appuntamento parigino con Fashion RendezVous: “Numeri minori delle aspettative – commenta dallo stand di Marini Industrie – che ci rendono un po’ titubanti per settembre. Al contrario la prima giornata di Milano Unica è andata oltre le aspettative e anche la seconda sta procedendo bene, abbiamo avuto qualche visitatore straniero e questo è un segnale importante per questa ripartenza. Certo la mancanza di Cina e Corea è pesante”.

Una riflessione sui grandi assenti anche da Roberto Rosati (foto a destra) della Fortex: Cina ma soprattutto Corea. “Nonostante le diverse dimensioni – commenta l’imprenditore – la propensione al prodotto italiano rende la Corea un mercato fondamentale e la loro assenza da queste manifestazioni è pesante. In ogni caso Milano Unica è andata bene, sicuramente meglio di come ci aspettavamo dalle esperienze un po’ fiacche di alcune fiere di precollezione che abbiamo fatto. Restiamo prudenti, ma fiduciosi: i clienti sono in riserva di energia e questo ritorno in fiera è importante, senza dimenticare qualcosa di positivo che questi due anni di fermo hanno portato. Una bella ripulita dei magazzini, un’attenta riflessione sui target delle nostre aziende e sugli obiettivi. Il tempo che abbiamo avuto a disposizione ha portato degli aggiustamenti che potrebbero essere fautori di un buon futuro”.

Ottimismo e sollievo nelle parole di Dario Righetto, direttore creativo della Tessitura Monti: “la prima giornata è andata bene – afferma – non abbiamo ancora il report delle visite, ma la sensazione è che ci sia stata tanta gente e soprattutto tanto interesse per i nostri prodotti. C’era bisogno di tornare ad incontrarsi in presenza, la dimensione della fiera è imprescindibile per il nostro settore, per lo scambio di impressioni e di feedback”.

L’ennesima conferma, se fosse necessario, di come il settore tessile, per quanto evoluto, abbia ancora bisogno della mano che ‘sente’ il tessuto e dell’occhio che senza filtri coglie le sfumature di colore.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

settembre 2021
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
30 Agosto 2021 31 Agosto 2021 1 Settembre 2021 2 Settembre 2021 3 Settembre 2021 4 Settembre 2021 5 Settembre 2021
6 Settembre 2021 7 Settembre 2021 8 Settembre 2021 9 Settembre 2021 10 Settembre 2021 11 Settembre 2021 12 Settembre 2021
13 Settembre 2021 14 Settembre 2021 15 Settembre 2021 16 Settembre 2021 17 Settembre 2021 18 Settembre 2021 19 Settembre 2021
20 Settembre 2021 21 Settembre 2021 22 Settembre 2021 23 Settembre 2021 24 Settembre 2021 25 Settembre 2021 26 Settembre 2021
27 Settembre 2021 28 Settembre 2021 29 Settembre 2021 30 Settembre 2021 1 Ottobre 2021 2 Ottobre 2021 3 Ottobre 2021