Pitti Filati si apre col sole dell’ottimismo

Pitti Filati si apre col sole dell’ottimismo

Pitti Filati si è aperta sotto il sole, se non proprio quello garantito da un meteo ancora un po’ avaro di caldo e raggi, almeno quello dell’ottimismo.

Un’atmosfera di positività assicurata da un 2022 che ha riportato il settore ai fasti del recente passato, con il Covid a fare da spartiacque: come nel 2021 l’anno appena concluso ha lasciato numeri più che buoni. Secondo il Centro Studi di Confindustria Moda per Sistema Moda Italia il fatturato è in aumento medio del +27,8%, con un turnover di 3,32 miliardi di euro.

Fanno festa tutti i comparti, sia la filatura laniera che la cotoniera e la liniera. I prezzi alla produzione in crescita del 17,0% da gennaio a novembre hanno permesso anche di ammortizzare le conseguenze dei rincari della materia prima. La lana infatti ha segnato un aumento del +5,7%, il cotone del 44,6%, le fibre chimiche (poliestere, nylon e acrilico) del +14,7%.

Pollice alzato anche per l’export, con un +22,5%, mentre le importazioni dovrebbero crescere del +48,5%, con l’incidenza dell’export sul fatturato totale che si ridimensionerebbe al 30,9%. Il tutto con un aggravamento del deficit commerciale di comparto, vicino a -173 milioni di euro. Sul mercato interno è atteso un +41,7%. Tra alti (nel secondo e terzo trimestre) e bassi (nel primo) l’occupazione.

Tutte le tipologie di filato hanno dinamiche favorevoli: le esportazioni di filati sia cardati sia pettinati sono a +24,1% e +24,8%, i filati misti chimico-lana a +17,6%; +0,6% per l’aguglieria, che paga la fine del lockdown trascorso in casa. L’export di filati di cotone ha avuto una crescita pari del 31,2%, quello di lino del 33,3%.

Le principali destinazioni del cardato hanno un segno +, ad eccezione della Cina (-20,1%). Hong Kong +16,2%,  Regno Unito +42,1%,  Turchia +54,9% e terzo posto guadagnato davanti a Romania e Corea del Sud (+4,9% e +24,4%).

Per il pettinato è prima la Romania (+40,9%), Hong Kong (-7,7%) scende in seconda posizione, poi Francia (+37,7%), Turchia (+37,9%), Portogallo (+35,2%), Germania (+14,7%).

I filati misti chimico/lana hanno preso la strada di Austria (+2,9%) e Turchia (+27,2%), ma anche  Spagna (+68,6%); frena la Francia (-11,9%). Per il cotone tutti mercati in crescita tranne il Regno Unito -5,5%): prima la Germania, seguita da Repubblica Ceca e Francia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

gennaio 2023
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
26 Dicembre 2022 27 Dicembre 2022 28 Dicembre 2022 29 Dicembre 2022 30 Dicembre 2022 31 Dicembre 2022 1 Gennaio 2023
2 Gennaio 2023 3 Gennaio 2023 4 Gennaio 2023 5 Gennaio 2023 6 Gennaio 2023 7 Gennaio 2023 8 Gennaio 2023
9 Gennaio 2023 10 Gennaio 2023

Categoria: GeneralHeimtextil

Heimtextil

Categoria: GeneralThe London Textile Fair

The London Textile Fair
11 Gennaio 2023

Categoria: GeneralHeimtextil

Heimtextil

Categoria: GeneralThe London Textile Fair

The London Textile Fair
12 Gennaio 2023

Categoria: GeneralHeimtextil

Heimtextil
13 Gennaio 2023

Categoria: GeneralHeimtextil

Heimtextil
14 Gennaio 2023 15 Gennaio 2023
16 Gennaio 2023 17 Gennaio 2023 18 Gennaio 2023 19 Gennaio 2023 20 Gennaio 2023 21 Gennaio 2023 22 Gennaio 2023
23 Gennaio 2023 24 Gennaio 2023

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Munich Fabric Start
25 Gennaio 2023

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Munich Fabric Start

Categoria: GeneralPitti Filati

Pitti Filati
26 Gennaio 2023

Categoria: GeneralMunich Fabric Start

Munich Fabric Start

Categoria: GeneralPitti Filati

Pitti Filati
27 Gennaio 2023

Categoria: GeneralPitti Filati

Pitti Filati
28 Gennaio 2023 29 Gennaio 2023
30 Gennaio 2023 31 Gennaio 2023

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
1 Febbraio 2023

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
2 Febbraio 2023

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
3 Febbraio 2023 4 Febbraio 2023 5 Febbraio 2023