300 manager a parlare di sostenibilità nel tessile

300 manager a parlare di sostenibilità nel tessile

Trecento tra imprenditori e manager appartenenti alle filiere del tessile e della pelletteria italiane si sono dati appuntamento nell’Aula Magna del Politecnico di Milano, al campus Bovisa, per discutere sistemi e procedure per raggiungere il cosiddetto “Zero Discharge of Hazardous Chemicals”, per migliorare il benessere umano e ambientale e annullare entro il 2020 lo scarico nell’ambiente di materiali chimici pericolosi o dannosi.

Risultati di ricerche e survey circa l’implementazione di processi più puliti da parte degli attori delle filiere italiane del fashion, e due tavole rotonde moderate dal professor Alessandro Brun della School of Management del Politecnico di Milano hanno caratterizzato la giornata di confronto.

Un workshop a porte chiuse che la School of Management ha ospitato per tre ragioni: perché il Supply Chain Management rappresenta per la Scuola uno dei principali filoni di ricerca, perché il Design e il Fashion-Luxury sono tra le sue eccellenze riconosciute, e perché la sostenibilità sarà un tema che negli anni a venire sosterrà in maniera trasversale tutto il suo sviluppo strategico.

“Una delle conseguenze più rilevanti di giornate di confronto come questa  – commenta Alessandro Brun, direttore del Master in Global Luxury Management – è che si esce con una visione più positiva del contributo che le Università possono dare allo sviluppo industriale del Paese. Diversi partecipanti mi hanno confidato di avere preso finalmente in considerazione le collaborazioni universitarie come un modo reale per portare innovazione nei loro processi aziendali, così da mantenere la filiera produttiva nella posizione di leadership mondiale che caratterizza la pelle, il tessile e più in generale il fashion Made-in-Italy. Così deve essere, l’Università anche in Italia deve essere considerata un laboratorio vivo di idee, progetti, sperimentazioni, eccellenze”.

Alessandro Brun è anche tra i promotori della Sustainable Luxury Academy, nata un paio di anni fa su iniziativa della School of Management del Politecnico di Milano e di Mazars, società di revisione e advisory, per riunire le voci più influenti dell’industria del lusso e incidere positivamente sul mercato.  Uno dei primi documenti realizzati dall’Academy è il “Manifesto del Lusso Sostenibile”:“Non solo i consumatori – conferma Brun – ma le imprese stesse sono molto sensibili al tema della sostenibilità. Proprio dalle aziende produttrici di beni di lusso ci è arrivata la richiesta di fare formazione, di condividere le pratiche migliori, anche tra competitor, di far circolare casi di successo a cui ispirarsi, di creare un vero ecosistema in modo da dare voce alle esigenze e alle esperienze di chi realmente sta cambiando la propria organizzazione per produrre in tutta trasparenza, a basso impatto ambientale e senza sfruttamento, del pianeta e del lavoro”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

novembre 2019
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
28 Ottobre 2019 29 Ottobre 2019 30 Ottobre 2019 31 Ottobre 2019 1 Novembre 2019 2 Novembre 2019 3 Novembre 2019
4 Novembre 2019 5 Novembre 2019 6 Novembre 2019 7 Novembre 2019 8 Novembre 2019 9 Novembre 2019 10 Novembre 2019
11 Novembre 2019 12 Novembre 2019 13 Novembre 2019

Category: GeneralIntex South Asia

Intex South Asia
14 Novembre 2019

Category: GeneralIntex South Asia

Intex South Asia
15 Novembre 2019

Category: GeneralIntex South Asia

Intex South Asia
16 Novembre 2019 17 Novembre 2019
18 Novembre 2019 19 Novembre 2019 20 Novembre 2019 21 Novembre 2019 22 Novembre 2019 23 Novembre 2019 24 Novembre 2019
25 Novembre 2019 26 Novembre 2019 27 Novembre 2019 28 Novembre 2019 29 Novembre 2019 30 Novembre 2019 1 Dicembre 2019