Como, l’Osservatorio dice che il distretto viaggia a due marce

Como, l’Osservatorio dice che il distretto viaggia a due marce

La situazione è fluida e improntata alla stabilità ma la media è data da chi va molto bene in confronto a chi invece arretra: è questa la fotografia del distretto lariano nei dati dell’Osservatorio Distretto Tessile di Como, che si è concentrato sull’analisi dei bilanci delle imprese nel 2017 e su una lettura delle informazioni preliminari disponibili per l’anno in corso.

L’analisi su 150 imprese, realizzata dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, ha messo in luce una situazione di relativa stabilità del fatturato complessivo 2017 delle aziende monitorate (-0,2% la variazione tendenziale), ma una buona metà delle imprese del campione ha il fatturato in crescita, anche a due cifre, e la restante metà invece in calo.

I ricavi di vendita più in calo sono per torciture e tessiture, mentre le imprese medio-grandi crescono più delle piccole. In crescita moderata le tinto-stamperie, anche in termini di margini e redditività, a fronte di una situazione finanziaria meno brillante per il campione complessivo. L’aumento generalizzato dei costi che ha caratterizzato il 2017, infatti, si è manifestato in una lieve erosione della marginalità e della redditività operativa.

Per quanto concerne il 2018, l’inchiesta congiunturale sulla tessitura serica italiana, condotta da Sistema Moda Italia e dal Gruppo Filiera Tessile di Unindustria Como, ha evidenziato una crescita del fatturato pari al 4,8% nel primo semestre, pur in presenza di una stazionarietà dei quantitativi venduti. Il tessuto per abbigliamento femminile, che rappresenta la componente prevalente, ha fatto registrare un incremento di poco inferiore al 5%. L’accessorio tessile (foulards, scialli, sciarpe, stole, parei, bandane, ecc.) si è confermato il più dinamico, con una crescita del 7,5%. La cravatteria ha chiuso il periodo con un dato solo leggermente positivo (+1,3%), che sopraggiunge, però, dopo una lunga serie di trimestri sfavorevoli.

Cifre positive che dovrebbero essere confermate anche alla fine di settembre, sempre con la diversificazione delle dinamiche all’interno della filiera: bene il tessuto stampato, in calo il tessuto tinto in filo ed il tessuto tinto in pezza. Presente a Como anche Marino Vago, presidente di Sistema Moda Italia, che si è fermato a discutere con gli imprenditori sui grandi temi che la filiera ritiene decisivi per il proprio futuro: la tracciabilità, la riforma delle regole d’origine PanEuroMed, il controllo del mercato a fronte di forniture non a norma, la sostenibilità, la difesa del Made in Italy e la sua promozione nel mondo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

febbraio 2024
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 Gennaio 2024 30 Gennaio 2024

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
31 Gennaio 2024

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
1 Febbraio 2024

Categoria: GeneralMilano Unica

Milano Unica
2 Febbraio 2024 3 Febbraio 2024 4 Febbraio 2024
5 Febbraio 2024 6 Febbraio 2024

Categoria: GeneralPremière Vision Paris

Première Vision Paris
7 Febbraio 2024

Categoria: GeneralPremière Vision Paris

Première Vision Paris

Categoria: GeneralIFCO

IFCO
8 Febbraio 2024

Categoria: GeneralPremière Vision Paris

Première Vision Paris

Categoria: GeneralIFCO

IFCO
9 Febbraio 2024

Categoria: GeneralIFCO

IFCO
10 Febbraio 2024

Categoria: GeneralIFCO

IFCO
11 Febbraio 2024
12 Febbraio 2024 13 Febbraio 2024 14 Febbraio 2024 15 Febbraio 2024 16 Febbraio 2024 17 Febbraio 2024 18 Febbraio 2024
19 Febbraio 2024 20 Febbraio 2024 21 Febbraio 2024 22 Febbraio 2024 23 Febbraio 2024 24 Febbraio 2024 25 Febbraio 2024
26 Febbraio 2024 27 Febbraio 2024 28 Febbraio 2024 29 Febbraio 2024 1 Marzo 2024 2 Marzo 2024 3 Marzo 2024