Connett incontra il riciclo ‘storico’

Connett incontra il riciclo ‘storico’

Un mix da Prato di altri tempi per fare da cornice al convegno sugli scarti tessili e sull’economia circolare organizzato da Astri (Associazione italiana per il tessile riciclato) nella sala Banti a Montemurlo: due sindaci, consiglieri regionali, esponenti politici e imprenditori, tutti insieme per ascoltare Paul Connett, lo studioso americano teorico del “rifiuto zero”, arrivato a Prato per vedere di persona il distretto tessile nel quale l’economia circolare è iniziata un secolo e mezzo fa.

Dopo il sindaco di Montemurlo Mauro Lorenzini, quello di Prato Matteo Biffoni e il presidente di Astri Fabrizio Tesi, che ha tracciato un ampio quadro della situazione,  ha preso la parola Connett, che ha riconosciuto a Prato una sorta di leadership storica nel riciclaggio delle fibre tessili, vista la tradizione col cardato e la figura praticamente unica del “cenciaiolo”.

“Qui c’è la fabbrica che offre un buon esempio per fare vedere come si riciclano i prodotti di scarto – ha detto Connett dopo aver esordito con una breve frase in italiano –  e talvolta si deve guardare indietro per progredire”.

Rimane comunque sul tavolo la questione degli scarti tessili e del loro smaltimento e chi si aspettava un faccia a faccia tra il sindaco di Prato Biffoni e l’assessore regionale all’Ambiente Federica Fratoni, nei giorni scorsi arrivati ad una contrapposizione abbastanza netta sul tema, è rimasto deluso per l’assenza dell’assessore, trattenuta a Firenze da motivi urgenti e rappresentata dalla consigliera Ilaria Bugetti.

La stessa Bugetti ha annunciato la presentazione di una mozione sul riuso degli scarti tessili, proponendo il distretto pratese come luogo per provare misure innovative per semplificare la qualificazione del sottoprodotto pre e post consumo. Un tema questo direttamente legato all’aumento dei costi per le materie prime, mostrato con un preoccupante grafico da Tesi: linee che si sono impennate negli ultimi 15 anni.

Appuntamento in Regione il 21 novembre per un ulteriore passo in avanti nel complesso iter burocratico che dovrebbe portare alla soluzione del problema.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

maggio 2020
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
27 Aprile 2020 28 Aprile 2020 29 Aprile 2020 30 Aprile 2020 1 Maggio 2020 2 Maggio 2020 3 Maggio 2020
4 Maggio 2020 5 Maggio 2020 6 Maggio 2020 7 Maggio 2020 8 Maggio 2020 9 Maggio 2020 10 Maggio 2020
11 Maggio 2020 12 Maggio 2020 13 Maggio 2020 14 Maggio 2020 15 Maggio 2020 16 Maggio 2020 17 Maggio 2020
18 Maggio 2020 19 Maggio 2020 20 Maggio 2020 21 Maggio 2020 22 Maggio 2020 23 Maggio 2020 24 Maggio 2020
25 Maggio 2020 26 Maggio 2020 27 Maggio 2020 28 Maggio 2020 29 Maggio 2020 30 Maggio 2020 31 Maggio 2020