Il Consorzio Promozione Filati torna dall’Asia col sorriso

Il Consorzio Promozione Filati torna dall’Asia col sorriso

Dopo i workshop a Tokyo e a Shenzhen per il CPF-Consorzio Promozione Filati è il momento di tornare in Italia con risultati positivi. L’attività promozionale del consorzio, nato a Prato ma ormai di livello nazionale, ha in Asia alcune delle sue principali mete per la prima volta ai clienti sono state presentate le collezioni estive.

Alcuni dei partecipanti al workshop di Shenzhen

Le aziende giapponesi e cinesi hanno risposto positivamente all’invito anche nel numero, ben 240 quelle presenti, equamente distribuite fra i due appuntamenti: sono intervenuti brand locali consolidati ed emergenti, così come importanti imprese di produzione. In Cina è stata organizzata anche la partecipazione di operatori di Guangzhou, grazie anche al patrocinio dato alla missione dall’ufficio ICE della città. Le missioni si sono svolte sotto le insegne “Feel the Yarn” e hanno incluso anche l’allestimento di aree tendenze ispirate al magazine di CPF, di recente creazione ma che si sta già avviando a diventare uno strumento di lavoro riconosciuto dal mondo dei produttori di filati e di maglieria.

“Le missioni in Giappone e Cina – commenta Raffaella Pinori, vicepresidente di CPF e partecipante in prima persona alle due missioni – sono per noi un impegno ricorrente, ma stavolta c’è stata una novità importante: la presentazione delle proposte per la primavera-estate 2020, mentre i precedenti appuntamenti riguardavano soltanto le collezioni autunno-inverno . Abbiamo così voluto dare continuità alle nostre proposte e suggestioni e l’esperimento ha destato senz’altro interesse. Un altro elemento di soddisfazione è la constatazione che la strategia che abbiamo messo in campo sta funzionando: la creazione del brand ‘Feel the Yarn’, l’avvio del magazine, il format che abbiamo dato a questi appuntamenti internazionali costituiscono un unico piano promozionale i cui fattori si alimentano a vicenda massimizzando gli effetti e ottimizzando le risorse. Le aree tendenze di questi workshop, ad esempio, sono nate in maniera diretta dal lavoro fatto col magazine e ne hanno costituito per così dire la materializzazione, attraverso i campioni forniti dalle aziende: il gradimento che hanno raccolto ci dice che è stata una scelta giusta”.

L’export di filati del distretto pratese verso la Cina è in costante crescita: nel 2018 è passato a 16,8 milioni (ma a questi sono da sommare i quasi 30 milioni di Hong Kong), rispetto agli 11,4 del 2017, mentre il Giappone, cliente storico e per molti versi congeniale alle tipologie delle imprese pratesi, ha segnato nel 2018 un sensibile arretramento (-7%) rispetto all’anno precedente.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

luglio 2020
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 Giugno 2020 30 Giugno 2020 1 Luglio 2020 2 Luglio 2020 3 Luglio 2020 4 Luglio 2020 5 Luglio 2020
6 Luglio 2020 7 Luglio 2020 8 Luglio 2020 9 Luglio 2020 10 Luglio 2020 11 Luglio 2020 12 Luglio 2020
13 Luglio 2020 14 Luglio 2020 15 Luglio 2020 16 Luglio 2020 17 Luglio 2020 18 Luglio 2020 19 Luglio 2020
20 Luglio 2020 21 Luglio 2020 22 Luglio 2020 23 Luglio 2020 24 Luglio 2020 25 Luglio 2020 26 Luglio 2020
27 Luglio 2020 28 Luglio 2020 29 Luglio 2020 30 Luglio 2020 31 Luglio 2020 1 Agosto 2020 2 Agosto 2020