Smi, un piano speciale per la Russia

Smi, un piano speciale per la Russia

La crisi russa è un dichiarato problema per il sistema del tessile-abbigliamento italiano e le richieste di un intervento politico per risolvere la questione tornano puntuali ad ogni occasione. Sistema Moda Italia, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e la collaborazione dell’Agenzia ICE, ha deciso di muoversi in proprio realizzando un Programma Speciale sulla Federazione Russa.

Tutto per mantenere e consolidare le quote che le produzioni italiane hanno sempre avuto in Russia: lo sviluppo globale del progetto comprende diverse attività, alcune delle quali già realizzate nei mesi scorsi a CPM, Collection Première Moscow, sia nell’edizione di febbraio che nella recente di settembre, dove è stato promosso un incoming di oltre 100 buyer provenienti dalle Regioni periferiche della Russia, nonché da Armenia, Kazakistan, Azerbaijan ed Ucraina, e rappresentanti i diversi settori merceologici presenti in Fiera (maglieria, abbigliamento bambino, donna e uomo, intimo/moda mare).

Sempre nel febbraio scorso, è stata realizzata una mappatura delle regioni e delle città più importanti per il settore che, oltre a descrivere in sintesi l’attuale situazione e la struttura del mercato, ha voluto concentrarsi sull’analisi dei distretti della Federazione Russa, analizzandone le particolarità, gli indicatori economici e la presenza dei brand italiani.

Da maggio scorso, presso la sede ICE di Mosca, è stato attivato un desk di accesso al mercato, con particolare attenzione al tema degli aspetti doganali e delle barriere non tariffarie, al fine di assistere in modo ancora più strutturato le aziende italiane del settore moda.

A fine giugno inoltre ha avuto luogo un seminario formativo che – dato anche il nuovo panorama normativo e le intrinseche difficoltà legate all’attuale situazione congiunturale del Paese – aveva l’obbiettivo di indirizzare le nostre aziende ad un più corretto approccio al mercato russo: tra i temi trattati gli aspetti doganali, le nuove normative (dazi di importazione, documentazione di entrata, etichettatura, autorizzazioni, certificazioni e restrizioni speciali), i canali distributivi, la diversa tipologia dei contratti di vendita e, non da ultimo, una panoramica delle tendenze generali della domanda e dell’offerta negli ultimi anni.

Dal 29 settembre al 3 ottobre arriveranno in Italia vip buyer russi, selezionati sulla base delle informazioni richieste alle aziende italiane e che verranno accompagnati negli showroom milanesi, con a disposizione un autista e un interprete.

Durante il soggiorno dei buyer russi è stato organizzato un programma di iniziative collaterali, come la visita alla mostra “Giardini di Seta: tessuti, abiti e botanica del territorio lariano”, una serata al Teatro alla Scala nonché una visita all’Expo.

Con Future Concept Lab di Francesco Morace sarà fatta un’analisi sociologica dei consumatori e dei trend d’acquisto, da effettuare su alcune città sempre più rappresentative (Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Novosibirsk).

Ad ottobre, a Mosca, partirà un percorso formativo indirizzato ai gestori e agli addetti alla vendita di negozi e di showroom di marchi italiani presenti sul territorio russo rivolto anche a personale russo non residente nella capitale, con spese di viaggio e soggiorno a Mosca sostenute da Smi.
Docenti qualificati illustreranno al personale russo i principali trend del mercato, i nuovi modelli di consumo, elementi di visual merchandising e come ottimizzare l’assortimento, concludendo infine con un approfondimento delle tecniche di vendita del prodotto moda.

Infine tra le attività previste nei prossimi mesi è prevista anche una promozione per il settore moda presso i diversi canali distributivi: saranno quindi individuati department store, negozi monomarca o multimarca dove realizzare attività a supporto dei marchi italiani già presenti e per favorire l’ingresso di nuovi brand.

Il Progetto Speciale si concluderà nei primi mesi del 2016 con la messa a punto di un piano media per “raccontare le storie aziendali” e consolidare l’immagine del Made in Italy.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

febbraio 2020
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
27 Gennaio 2020 28 Gennaio 2020 29 Gennaio 2020 30 Gennaio 2020 31 Gennaio 2020 1 Febbraio 2020 2 Febbraio 2020
3 Febbraio 2020 4 Febbraio 2020 5 Febbraio 2020 6 Febbraio 2020 7 Febbraio 2020 8 Febbraio 2020 9 Febbraio 2020
10 Febbraio 2020 11 Febbraio 2020 12 Febbraio 2020 13 Febbraio 2020 14 Febbraio 2020 15 Febbraio 2020 16 Febbraio 2020
17 Febbraio 2020 18 Febbraio 2020 19 Febbraio 2020 20 Febbraio 2020 21 Febbraio 2020 22 Febbraio 2020 23 Febbraio 2020
24 Febbraio 2020 25 Febbraio 2020 26 Febbraio 2020 27 Febbraio 2020 28 Febbraio 2020 29 Febbraio 2020 1 Marzo 2020