Varese, studenti a scuola di… “alternanza”

Sono state presentate anche alle imprese del territorio varesino le iniziative “BAQ – Bollino per l’alternanza di Qualità” e “BITS – Bollino imprese istruzione Tecnica” di Confindustria e così Varese punta al bollino di qualità.

E mentre gli studenti si lamentano, peraltro criticati da più parti, l’alternanza scuola-lavoro viene spiegata così da dal vicepresidente al Capitale Umano dell’Unione Industriale di Varese Giovanni Brugnoli: “L’impresa è al centro di una nuova filiera educativa: la fabbrica è comunità che educa, orienta e accompagna al lavoro”.

Proprio nel giorno in cui si è svolto in tutta Italia lo sciopero degli studenti contro l’alternanza, le imprese della provincia di Varese si sono riunite a Gallarate per scambiare buone pratiche e per capire come passare all’azione. “Fate alternanza, ma fatela bene”, è stato il monito della responsabile dell’area Formazione dell’Unione Alba Ciserani.

L’Ufficio Scolastico Provinciale stima che nel Varesotto con l’entrata a regime della riforma a partire dall’anno scolastico appena cominciato, saranno quasi 21.500 gli studenti chiamati a fare un’esperienza di lavoro da affiancare al normale percorso di studi. Un obbligo di alternanza scuola-lavoro che coinvolgerà 9.200 ragazzi dei licei, 8.200 degli istituti tecnici e quasi 4.000 degli istituti professionali del territorio. In quasi il 90% dei casi si tratterà di stage all’interno di imprese od organizzazioni; per il 70% dei ragazzi il periodo di alternanza si svolgerà durante l’anno scolastico, mentre per il 27% nel periodo a cavallo tra un anno e l’altro.

I contorni quantitativi del fenomeno impongono, però, una strategia di azione per garantirne la qualità. Anche con un marchio di garanzia. Come quello che ha introdotto per le aziende associate al proprio Sistema di rappresentanza Confindustria attraverso il BAQ – Bollino per l’alternanza di Qualità e il BITS – Bollino imprese istruzione Tecnica. Due riconoscimenti che le stesse aziende impegnate in percorsi di accompagnamento dei ragazzi in prime esperienze lavorative in stage o in progetti di collaborazione con gli Istituti di Istruzione Tecnica Superiore (Its) potranno richiedere a Confindustria come una sorta di certificazione. Sarà poi Confindustria ad affidare alle buone pratiche che emergeranno sui territori i bollini.

“Il migliore riconoscimento per le aziende che accetteranno la sfida, sarà quello di vedere crescere le nuove generazioni in una scuola e in una società più accogliente nei loro confronti. Il futuro dei giovani è una responsabilità alla quale non ci vogliamo e possiamo sottrarre e che ci richiama ad un impegno sociale, professionale e individuale costante e rigoroso”: lo ha detto Tiziano Barea, vicepresidente dell’Unione Industriali a capo del progetto “Generazione d’Industria” che mira a riportare la cultura d’impresa nelle scuole.

Il video a corredo dell’articolo è stato prodotto da Federmeccanica, insieme ad altre associazioni territoriali di Confindustria, tra cui la stessa Unione Industriali varesina. “Beata Alternanza” fa il verso al film “Beata Ignoranza” ed è stato girato in collaborazione con lo stesso regista, Massimiliano Bruno. Protagonisti sono molti degli stessi attori della più famosa pellicola.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

agosto 2019
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 Luglio 2019 30 Luglio 2019 31 Luglio 2019 1 Agosto 2019 2 Agosto 2019 3 Agosto 2019 4 Agosto 2019
5 Agosto 2019 6 Agosto 2019 7 Agosto 2019 8 Agosto 2019 9 Agosto 2019 10 Agosto 2019 11 Agosto 2019
12 Agosto 2019 13 Agosto 2019 14 Agosto 2019 15 Agosto 2019 16 Agosto 2019 17 Agosto 2019 18 Agosto 2019
19 Agosto 2019 20 Agosto 2019 21 Agosto 2019 22 Agosto 2019 23 Agosto 2019 24 Agosto 2019 25 Agosto 2019
26 Agosto 2019 27 Agosto 2019 28 Agosto 2019 29 Agosto 2019 30 Agosto 2019 31 Agosto 2019 1 Settembre 2019