Biella e Vercelli, il 2017 inizia con una crescita

Biella e Vercelli, il 2017 inizia con una crescita

Numeri sostanzialmente positivi nell’indagine congiunturale di Camera di Commercio, Unione Industriale Biellese e Confindustria Vercelli Valsesia.

“Nel commentare questo primo trimestre 2017, in crescita per entrambe le realtà provinciali – dichiara Alessandro Ciccioni, presidente della Camera di Commercio di Biella e Vercelli – non si può certo abbandonare la prudenza suggerita da un contesto economico generale di estrema vulnerabilità, costellato di rischi al ribasso, con un perdurante clima di incertezza sugli scenari internazionali e con il precario stato di salute di alcuni settori dell’industria. Se il primo trimestre del 2017 si apre con un aumento della produzione del comparto manifatturiero biellese (+2,1%) e vercellese (+1,6%), siamo lontani dalla più decisa accelerazione della dinamica regionale (+4,5% il dato medio piemontese). Nel Biellese il dato positivo non nasconde la difficoltà di alcuni comparti del tessile, in provincia di Vercelli alla ormai cronica debolezza della domanda interna si affianca, per il secondo trimestre consecutivo, il mancato contributo di quella estera”.

Nel Biellese il dato positivo non nasconde la difficoltà di alcuni comparti del tessile

Il vice presidente dell’Unione Industriale Biellese, Emanuele Scribanti, aggiunge: “Fino allo scorso anno l’industria biellese ha vissuto un periodo di forte incertezza. Oggi, finalmente, siamo confortati dalla realtà: la stagione è partita un po’ in ritardo, ma si sta rivelando sufficientemente positiva. Va segnalato, in particolare, il grande gap tra le previsioni di appena tre mesi fa e quelle attuali: a fine 2015 gli imprenditori erano più ottimisti, e queste previsioni positive sono state, di fatto, rispettate nel corso del I e del II trimestre dello scorso anno; a fine 2016, invece, era prevalso il pessimismo: al contrario, nei primi mesi del 2017, la produttività ha dato risultati migliori rispetto alle attese, e ciò, oltre ad essere motivo di un cauto ottimismo, contribuisce a dare un maggiore stimolo al nostro lavoro. Nel II trimestre si prevede una diminuzione della cassa integrazione. L’unico neo è rappresentato dalla redditività che, pur in presenza di tanti indicatori positivi, risulta ancora più negativa che in passato”.

“Relativamente al secondo trimestre del corrente anno – dice il presidente di Confindustria Vercelli Valsesia, Giorgio Cottura – migliorano le aspettative dell’imprenditoria locale e in particolare quelle per la produzione industriale, in linea con il panorama regionale e nazionale. Infatti è emerso che il saldo fra imprenditori ottimisti e pessimisti in relazione all’andamento dell’occupazione si fa decisamente più favorevole. Ancora un avanzamento si riscontra dal dato relativo alla media di utilizzo degli impianti: dal 70,72% al 71,90 per cento”.

A Biella i dati del tessile sono contrastanti: la filatura è andata bene (+4,4%), mentre hanno avuto pessimi risultati le altre industrie tessili (-7,1%), il finissaggio (-2,4%) e la tessitura (-2,1%). A Vercelli invece l’industria del tessile e abbigliamento è arretrata dell’1,7%.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

giugno 2020
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
1 Giugno 2020 2 Giugno 2020 3 Giugno 2020 4 Giugno 2020 5 Giugno 2020 6 Giugno 2020 7 Giugno 2020
8 Giugno 2020 9 Giugno 2020 10 Giugno 2020 11 Giugno 2020 12 Giugno 2020 13 Giugno 2020 14 Giugno 2020
15 Giugno 2020 16 Giugno 2020 17 Giugno 2020 18 Giugno 2020 19 Giugno 2020 20 Giugno 2020 21 Giugno 2020
22 Giugno 2020 23 Giugno 2020 24 Giugno 2020 25 Giugno 2020 26 Giugno 2020 27 Giugno 2020 28 Giugno 2020
29 Giugno 2020 30 Giugno 2020 1 Luglio 2020 2 Luglio 2020 3 Luglio 2020 4 Luglio 2020 5 Luglio 2020