Tessili, firmato il contratto
Accordo fino al 2024

Tessili, firmato il contratto <br> Accordo fino al 2024

Firmata nel pomeriggio l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore Tessile Abbigliamento Moda.

e le organizzazioni sindacali nazionali di categoria Femca-Cisl, Filctem-Cgil e Uiltec-Uil hanno sottoscritto l’intesa che interessa in tutto il Paese oltre 40.000 aziende per circa 400.000 addetti.

La durata del rinnovo contrattuale è stata definita di 4 anni, dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2024: il precedente contratto era scaduto il 31 marzo 2020 ma la trattativa era iniziata solo a dicembre a causa della pandemia.

I contenuti del rinnovo contrattuale riguardano la parte normativa e quella economica. Per la prima sono state introdotte modifiche o nuove norme nella disciplina dei contratti a termine e della somministrazione a termine, del periodo di prova, delle modalità di fruizione dei permessi, della flessibilità dell’orario contrattuale, del cambio di mansioni, dei provvedimenti disciplinari.

Per la parte economica è arrivato un aumento dei minimi contrattuali a regime di 72 euro lordi medi, al 4° livello, erogati in 3 tranches: 20 euro dal 1′ aprile 2022, 25 euro dal 1′ gennaio 2023 e 27,00 euro dal 1′ aprile 2023.

Per il periodo 1° aprile 2020 – 31 marzo 2022 (2 anni pieni) non sono stati previsti né aumenti retributivi né importi una tantum, quindi nessun aggravio di costo per le imprese. Inoltre, a salvaguardia soprattutto delle PMI, è stata confermata l’attuale disciplina dell’EGR e il suo importo non ha subito alcun incremento.

Nel rinnovo contrattuale due nuovi importanti protocolli: uno per la collaborazione tra le parti e con le istituzioni preposte per promuovere la legalità ed elevare il livello di qualità delle regole e delle relazioni lungo tutta la filiera produttiva, con uno specifico accordo per contrastare il dumping contrattuale, incentivando l’applicazione dei contratti sottoscritti dalle parti datoriali e sindacali maggiormente rappresentative a livello nazionale; l’altro per procedere con una nuova fase di completamento e sviluppo del sistema di welfare contrattuale, denominato “Sistema Welfare Moda”, che ha già dato notevoli benefici a imprese e lavoratori del settore nel campo della previdenza complementare e dell’assistenza sanitaria integrativa e che ora potrà essere ulteriormente potenziato. Nell’ambito del Protocollo è già previsto un primo passo concreto: l’istituzione dal 1° gennaio 2023 di una nuova assicurazione contro la non autosufficienza (LTC) a beneficio di tutti i lavoratori, finanziata con un contributo di 2,00 euro/mese a carico delle aziende

L’ipotesi di accordo sarà ora sottoposta dai sindacati all’approvazione delle assemblee dei lavoratori nelle aziende, prima di diventare definitiva.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Video

Eventi

settembre 2021
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
30 Agosto 2021 31 Agosto 2021 1 Settembre 2021 2 Settembre 2021 3 Settembre 2021 4 Settembre 2021 5 Settembre 2021
6 Settembre 2021 7 Settembre 2021 8 Settembre 2021 9 Settembre 2021 10 Settembre 2021 11 Settembre 2021 12 Settembre 2021
13 Settembre 2021 14 Settembre 2021 15 Settembre 2021 16 Settembre 2021 17 Settembre 2021 18 Settembre 2021 19 Settembre 2021
20 Settembre 2021 21 Settembre 2021 22 Settembre 2021 23 Settembre 2021 24 Settembre 2021 25 Settembre 2021 26 Settembre 2021
27 Settembre 2021 28 Settembre 2021 29 Settembre 2021 30 Settembre 2021 1 Ottobre 2021 2 Ottobre 2021 3 Ottobre 2021