Filo, l’importanza di esserci

Il ritorno in versione “fisica” di un salone come Filo ha avuto l’effetto di una ventata di positività in un momento in cui le incertezze su mercati e salute sono aumentate a causa della crescita dei contagi in Italia e nel mondo.

Quindi i pareri positivi sulla fiera arrivano a prescindere da numeri e affari, dall’ottima risposta delle aziende a FiloFlow e alla sua sostenibilità (il 68% degli espositori) e dalle collaborazioni con Milano Unica e Acimit.

Piero Forza GiovaneTra le novità la presenza di aziende di servizi al tessile, compresi accessori, passamaneria e packaging: “Sono qui anche per una sorta di collaborazione con gli organizzatori – dice Piergiovanni Vitalini di Forza Giovane (foto a lato) – ma penso che sia il momento di rivedere le strategie e anche di pensare a un nuovo modo di fare ricerca e mercato. Il nostro settore ha subito più di altri la pandemia, perché siamo la ciliegina sulla torta e quindi i primi di cui si fa a meno in caso di ristrettezze. E’ vero che c’è il digitale ma certi articoli vanno spediti, fatti vedere e toccare. Vero anche che però è stato un bene non fare Première Vision perchè ci sono troppe incertezze sanitarie e tante difficoltà a spostarsi”.

Clima disteso anche alla Filatura Alma, dove sono passati anche alcuni clienti stranieri: “Il MiCo – dicono – ci sembra una sede adatta ad una fiera come questa, sicuramente meglio del Palazzo delle Stelline, dove spazi e sistemazioni erano meno fruibili e comode. Siamo qui con una collezione sulla quale non ha influito il lockdown, perché abbiamo comunque continuato a lavorare, anche se il mese e mezzo di fermo totale è andato perso e ne vedremo gli effetti sui conti di fine anno. Abbiamo poi preferito inviare la collezione ai clienti piuttosto che basarci sul digitale.

Molto pragmatico anche l’atteggiamento di Gianni Bologna, l’elaboratore delle proposte sviluppo del salone: “Meno poesia” ha detto alla fine dell’incontro con la stampa riferendosi ad un minimalismo reso necessario dalla situazione particolare, che ha cambiato l’approccio alle fiere e ai mercati.

 

1 comment

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

1 Comment

  • Avatar
    Franco
    10 Ottobre 2020, 13:01

    Buongiorno questa fiera ha dato un segnale, positivo, le aziende hanno partecipato per dire Noi ci siamo vogliamo sconfiggere le paure, con la sostenibilità i colori e il gusto che ci mettiamo nel Nostro Lavoro
    Franco Ravazzi
    Tot srl

    REPLY

Video

Eventi

gennaio 2021
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
28 Dicembre 2020 29 Dicembre 2020 30 Dicembre 2020 31 Dicembre 2020 1 Gennaio 2021 2 Gennaio 2021 3 Gennaio 2021
4 Gennaio 2021 5 Gennaio 2021 6 Gennaio 2021 7 Gennaio 2021 8 Gennaio 2021 9 Gennaio 2021 10 Gennaio 2021
11 Gennaio 2021 12 Gennaio 2021 13 Gennaio 2021 14 Gennaio 2021 15 Gennaio 2021 16 Gennaio 2021 17 Gennaio 2021
18 Gennaio 2021 19 Gennaio 2021 20 Gennaio 2021 21 Gennaio 2021 22 Gennaio 2021 23 Gennaio 2021 24 Gennaio 2021
25 Gennaio 2021 26 Gennaio 2021 27 Gennaio 2021 28 Gennaio 2021 29 Gennaio 2021 30 Gennaio 2021 31 Gennaio 2021